Un catalogo
completo e
multispecie, per
le semine
primaverili e
autunnali

Lo stoccaggio del grano in “strutture” temporanee:
L’esempio della Northwest Grain Growers a Pasco, Washington (USA).

Un articolo redatto da  Rick Eskil su http://union-bulletin.com/ ci da l’occasione per capire e vedere come negli USA si realizzi uno stoccaggio temporaneo di grano (in questo caso) e mais, preferendo soluzioni in un certo senso mobili, rispetto ai classici silos (Elevators).


Chris Peha , direttore di Northwest Grain Growers spiega al giornalista perchè venga scelta questa soluzione e inoltre fuga i dubbi circa la conservabilità e sanità della merce.

La base è una struttura circolare in cemento sopra la quale viene fatto il cumulo che successivamente viene ricoperto con telo usa e getta.

Questo tipo di stoccaggio a terra viene utilizzato per enormi quantità di grano perché è più redditizio che costruire  silos . La capacità di un sito di stoccaggio a terra è di poco superiore alle 28.000 tonnellate (oltre il milione di bushels). Il costo della copertura è di circa 1,5 centesimi di dollaro a bushel, ovvero 15 mila dollari per tutta la copertura. La produzione di grano della contea di Franklin (dove si trova Pasco) è di circa 450.000 tonnellate annue; circa la metà viene immediatamente venduta, la restante viene stoccata in silos o a terra e conservata per periodi non superiori ad un anno.
Ci vuole circa un giorno e mezzo  per sigillare il cumulo da 28.000 tonnellate!
Successivamente, dopo che il telo è stato steso una serie di potenti aspiratori facilitano la fuoriuscita di aria dal cumulo e mantengono il telo in plastica aderente alla massa stoccata. In tal modo si evita, unitamente ad una esecuzione rapidissima delle operazioni, che il cumulo sia infestato da insetti e successivamene che i roditori abbiano accesso alla granella.
Quando durante l’anno vengono vendute piccole partite, la granella viene prelevata dai silos, ma quando si presentano commesse particolarmente sostanziose il cumulo viene aperto e venduto in un’unica soluzione. Un team di lavoro impiega due settimane per “smantellare” la struttura, con la piastra pulita e tutto il grano caricato sulle chiatte attraverso i fiumi Snake e Columbia o a mezzo trasporto ferroviario.

Nella foto (fonte google maps) si possono vedere le aree circolari che rappresentano le basi dei cumuli temporanei.